Romania, storia e cultura - volume di Keith Hitchins, presentato a Venezia

romania, storia e cultura - volume di keith hitchins, presentato a venezia Il 7 ottobre 2015, alle 17.00, l'Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia ospita la presentazione del volume Romania, storia e cultura di Keith Hitchins, con una postfazione dell'edizione italiana di Alberto Basciani.

Il 7 ottobre 2015, alle 17.00, l'Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia ospita la presentazione del volume Romania, storia e cultura di Keith Hitchins, con una postfazione dell'edizione italiana di Alberto Basciani. La traduzione, la prima in italiano di un volume scritto dal noto storico americano, firmata da Piero Budinich, è uscita a giugno. La presentazione è organizzata in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università Roma Tre.

Si tratta della più tradotta e più diffusa sintesi di storia politica e culturale del nostro Paese, nella quale vengono presentati fatti e avvenimenti che segnarono l'evoluzione politica e culturale dello spazio abitato dai romeni, dalla conquista della Dacia da parte dei romani fino ad oggi. Lungo un itinerario tortuoso, spesso interrotto da interventi stranieri (romani, ottomani, sovietici), le pagine del volume portano il lettore fino al conseguimento dell'indipendenza nazionale (1877-1878), e oltre, fino al "comunismo nazionalista" di Nicolae Ceauşescu, poi attraverso gli anni della Romania democratica fino all'adesione all'Unione Europea. 

Il libro sarà presentato dall'autore Keith Hitchins, accanto a Marco Dogo, professore presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università di Trieste, Alberto Basciani, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università Roma Tre e autore della postfazione, e da Rudolf Dinu, professore presso l'Università di Bucarest e direttore dell'Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia. 

Keith Hitchins è professore presso l'Università di Illinois Urbana-Champaign, dove insegna storia dell'Europa Centrale e Orientale con particolare riguardo alla storia dei romeni. I risultati delle sue ricerche, particolarmente vaste su questo tema, si rispecchiano in volumi e articoli scritti in inglesi, in seguito tradotti in romeno e in altre lingue europee: The Rumanian National Movement in Transylvania 1780-1849 (Harvard University Press, 1969); Ortodoxie şi naţionalitate (Univers Enciclopedic, 1995); Afirmarea naţiunii: Mişcarea naţională românească din Transilvania 1860-1914 (Ed. Enciclopedică, 2000). Ha scritto una storia della Romania moderna in due volumi, tradotta in romeno con il titolo: Românii 1774-1866 (Humanitas, 1998, 2004, 2013) e România 1866-1947 (Humanitas, 1996, 1998, 2004, 2013). I suoi più recenti volumi pubblicati sono: Ion Brătianu: Romania. The Peace Conferences of 1919-23 (Haus Publishing, 2011) e A Concise History of Romania (Cambridge University Press, 2013), l'ultimo tradotto in italiano con il titolo Romania, storia e cultura. 

Per il contributo importante alla storia dei romeni, Keith Hitchins ha ricevuto il titolo di doctor honoris causa da parte di più università romene: Cluj-Napoca (1991), Sibiu (1993), Alba Iulia (2001), Târgu Mureş (2005), Timişoara (2008) şi Iaşi (2008). Dal 1991 è membro onorario dell'Accademia Romena.

Comunicato Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia


www.rri.ro
Publicat: 2015-10-01 15:06:00
Vizualizari: 238
TiparesteTipareste