Invito a Hunedoara

invito a hunedoara Stavolta vi invitiamo ad un viaggio per la terra dei dinosauri, in Romania, lungo un percorso di due km e mezzo, che si trova nel Geoparco dei Dinosauri Nani ne "La Contrada dell'Hateg", in provincia di Hunedoara.

Stavolta vi invitiamo ad un viaggio per la terra dei dinosauri, in Romania, lungo un percorso di due km e mezzo, che si trova nel Geoparco dei Dinosauri Nani ne "La Contrada dell'Hateg", in provincia di Hunedoara. La Provincia di Hunedoara è anche una destinazione ideale per il turismo montano, ma anche per quello culturale. In questa provincia sorge il Castello dei Corvino o degli Hunyadi, uno dei più importanti monumenti di architettura gotica in Romania.

 

Il Geoparco dei Dinosauri, che ricade sul territorio della Contrada dell'Hateg, è stato incluso nella lista dei monumenti Patrimonio dell'Umanità Unesco, parte del Programma Internazionale per le Geoscienze e i Geoparchi, che racchiude oltre 100 territori da 33 Paesi, inclusi nella Rete Globale dei Geoparchi.

 

I dinosauri nani scoperti nella Contrada dell'Hateg sono unici nel mondo, la loro importanza scientifica essendo confermata dalla scoperta di nidi con uova di dinosauri. Una volta all'anno, durante l'estate, la destinazione viene promossa tramite un evento destinato alle famiglie: la Giornata dei Vulcani. Occasione in cui potete conoscere Andi Andesite, la mascotte del geoparco. 

 

"La Giornata dei Vulcani è un evento creato da noi, l'Amministrazione del Geoparco dei Dinosauri, per valorizzare le nostre scoperte scientifiche. Il Geoparco è gestito dall'Università di Bucarest. La Giornata dei Vulcani significa anche molti laboratori, giochi, concorsi dedicati ai genitori, ai piccoli e ai nonni, ed è ospitata dalla città di Hateg. Il Geoparco dei Dinosauri La Contrada dell'HaĊ£eg è un geoparco internazionale Unesco, assieme ad altri circa 130 geoparchi e territori dall'intero mondo. La nostra mascotte Andi Andesite, un pezzo di pietra lavica, è stato creato dai nostri volontari ed ha viaggiato per circa 20 simili geoparchi internazionali, dal Canada all'Indonesia. È stato fotografato assieme ad altre attrattive e ha raccolto tante storie, che raccontiamo tramite una mostra allestita nel nostro geoparco", racconta Cristian Ciobanu, amministratore del Patrimonio del Geoparco dei Dinosauri "La Contrada dell'Hateg".
 

Se siete appassionati delle montagne, la provincia di Hunedoara è, sicuramente, la destinazione da scegliere. I Monti Retezat sono riconosciuti per la diversità del paesaggio. Qui scoprirete cime di oltre 2.500 metri, laghi glaciali e foreste di conifere. 

 

"La nostra zona è ricca di attrattive turistiche. Da noi potete fare, ad esempio, turismo ecumenico. L'eremo Straja è fantastico. La Via Crucis è un percorso unico in Europa, che viene organizzato nel Venerdi' Santo. La provincia di Hunedoara è anche una destinazione per l'equitazione, il rafting, i voli col deltaplano, le gite montane, il turismo di avventura e speleologico. Raccomandiamo le grotte sulla Valle del Jiu. Non vi dovete lasciare sfuggire una visita al castello degli Hunyadi, alle fortezze daciche, alla riserva di bisonti europei. Puntiamo soprattutto sul turismo tradizionale, sull'offerta gastronomica, sulla scoperta della natura nella riserva naturale nei Monti Retezat oppure sulla strada montana Transalpina, la più alta in Romania. C'è anche un parco d'avventura nella stazione montana Straja, dove i turisti possono fare voli col deltaplano, rafting, scalate montane e gite", racconta Mihai Dumitrescu, amministratore di una villa turistica di Straja.
 

Abbiamo appreso che il numero di turisti è cresciuto negli ultimi anni, e le autorità intendono fare una più intensa promozione della zona a livello internazionale. 

 

"Sarmizegetusa Regia, Sarmizegetusa Ulpia Traiana, il Castello dei Corvino, la Fortezza di Deva sono solo alcune delle attrattive turistiche della provincia. Il Castello dei Corvino è uno dei più belli nel mondo. Nel 2016, è stato visitato da oltre 300.000 turisti, mentre Sarmizegetusa Regia è stata visitata da oltre 60.000. A Hunedoara, si svolge ogni anno il Dac Fest, un evento dedicato alla storia del posto. Altri eventi sono programmati sulla Valle del Jiu, dove c'è la bellissima stazione montana, Straja. Sempre in provincia di Hunedoara, a Brad, si trova il Museo dell'Oro. Mettiamo a disposizione dei turisti ciceroni che parlano varie lingue straniere e intendiamo avviare partenariati con le agenzie viaggi per promuovere la destinazione all'estero", ha detto a RRI Radu Barb, il direttore dell'Agenzia di Sviluppo economico-sociale di Hunedoara.

 

Eretto nel XIVesimo secolo, il Castello degli Hunyadi rappresenta una delle più belle e meglio conservate costruzioni di questo tipo risalenti al Medievo. Ha 42 stanze, due terrazzi e due soffitte. L'accesso nel castello si fa su un ponte in legno, sorretto da due grossi pilastri di pietra. Un'immagine veramente impressionante, racconta Ioan Bodochi, la guida del castello.

 

"Entrando nel castello, dal cortile, si può vedere la galleria neogotica. È una costruzione relativamente recente, realizzata nella seconda metà del XIXesimo secolo. Da là si vede la Loggia Mattia. Si tratta della prima costruzione con elementi tipici del Primo Rinascimento sul territorio della Transilvania. Per fortuna, al primo piano, si è conservato l'unico affresco laico rinascimentale in Transilvania. Sempre nel cortile, si può notare, vicino alla galleria con arcate aperte, il vecchio ingresso, semicircolare, di dimensioni relativamente grandi. Vicino ad esso, si trova l'ala delle officine. Dal cortile, entrando nel castello, si può visitare prima la Cucina dei Mercenari, che ospita una mostra con incisioni e vecchie immagini del castello e con una plastica orginale del castello, fatta nel 1866", ha precisato Ioan Bodochi.

 

Nella speranza che vi abbiamo convinti di passare una vacanza in provincia di Hunedoara, vi invitiamo a rivolgervi alle agenzie viaggi quanto prima, perchè se prenotate le vacanze con un po' di anticipo anche i prezzi saranno molto più convenienti. (traduzione di Adina Vasile)

 


www.rri.ro
Publicat: 2017-09-19 16:15:00
Vizualizari: 414
TiparesteTipareste