Festa del Martisor: Primavera dei Balcani in bianco e rosso a Milano

festa del martisor: primavera dei balcani in bianco e rosso a milano Il 24 febbraio, chi sarà di passaggio nel quartiere Brera di Milano, scoprirà presso CAM Garibaldi la bella tradizione romena e balcanica del Martisor, celebrata il 1 marzo.

Il 24 febbraio, chi sarà di passaggio nel quartiere Brera di Milano, scoprirà presso CAM Garibaldi la bella tradizione romena e balcanica del Martisor, celebrata il 1 marzo. 

Segnando l'inizio calendaristico della primavera, il primo giorno del mese di marzo è anche occasione per portare avanti un'antica usanza: un amuleto portafortuna legato da un filo bianco intrecciato a uno rosso, offerto alle donne all'inizio di questa bella stagione, chiamato "Martisor" in Romania e Moldova, Marteniza in Bulgaria e Martinki nella Repubblica della Macedonia del Nord. 

Il nome deriva dal diminutivo del mese di marzo, che in romeno si chiama "martie". A quanto pare, sul territorio della Romania l'usanza risale addirittura ai tempi dei daci che li confezionavano d'inverno per regalarli e metterli solo dopo l'inizio della primavera. Nel 2017, il Martisor è stato anche inserito nel patrimonio immateriale dell'UNESCO.

Perciò, domenica 24 febbraio, dalle ore 13.00, il Centro linguistico e culturale "Qui Bulgaria" e la Scuola Bulgara di Milano, in collaborazione con il Centro Culturale Italo-Romeno, l'Associazione Culturale "Vatra Neamului" di Milano, l'Istituto Bulgaro di Cultura a Roma e l'Associazione macedone di volontariato "Il Ponte di Pietra", con il patrocinio del Comune di Milano (Municipio 1) e dei Consolati Generali di Bulgaria, Romania e Moldova a Milano, invitano il pubblico a godersi il terzo appuntamento con la "Primavera dei Balcani in bianco e rosso", che propone anche un laboratorio creativo di Marteniza/Martisor/Martinki in lana, ma anche spettacoli di danza.

Un'iniziativa nata dal desiderio di condivisione e dalla volontà di favorire la conoscenza e l'incontro tra culture diverse, ha spiegato a Radio Romania Internazionale la responsabile del Centro Culturale Italo-Romeno di Milano, Violeta Popescu. 

 


www.rri.ro
Publicat: 2019-02-21 10:56:00
Vizualizari: 252
TiparesteTipareste