Alla scoperta di Iaşi

alla scoperta di iaşi Vi invitiamo a Iaşi, nel nord-est del Paese, città carica di storia, con una vita culturale intensa.

Vi invitiamo a Iaşi, nel nord-est del Paese, città carica di storia, con una vita culturale intensa. Con l'antica cultura Cucuteni, con le pagine scritte dalle grandi famiglie dei boiardi, con il momento storico della nomina di Alexandru Ioan Cuza principe dei Principati Romeni, con la sua arte, scienza e innovazione, Iaşi ha svolto un ruolo di rilievo nella storia della Romania. Anca Zota raccomanda la città di Iași soprattutto per l'atmosfera piacevole e accogliente.

 

"È una destinazione di turismo culturale e abbiamo anche offerte di turismo attivo, sono famosi i pellegrinaggi da Santa Parascheva e l'offerta di turismo religioso, e ultimamente, si è sviluppato benissimo anche il turismo di business cui si aggiunge il turismo medico. Per non lasciarvi sfuggire l'essenza della città di Iași, vi raccomanderei di cominciare la visita della città al Palazzo della Cultura che ospita 4 interessantissimi musei. Il Museo di Storia illustra il modo in cui è apparsa la città sulla mappa. Il Museo Etnografico ci parla delle usanze degli antenati. Il Museo d'Arte custodisce una stupenda collezione di dipinti romeni. Una collezione molto interessante può essere vista anche al Museo della Musica Meccanica. I curatori di questo museo organizzano anche un festival ogni due anni, negli anni pari. Altrettanto interessante come tappa è a Iași il Museo della Metropolia. Un'altra attrattiva emblematica per la città è il Museo dell'Università, dove potete apprendere di più sull'antica civiltà Cucuteni e sull'Università Alexandru Ioan Cuza, la prima università in Romania. Ma raccomandiamo ai turisti di non lasciarsi sfuggire neanche la visita nella casa natia di Ion Creangă. I turisti scopriranno una casa tradizionale romena molto ben conservata e ubicata in un bellissimo quartiere. Bellissimo anche l'Orto botanico per chi è amante delle passeggiate", ha precisato Anca Zota.

 

E se pensate di scegliere la città di Iași per le vacanze estive, non ve ne pentirete. Scoprirete un'atmosfera rilassante, piacevole e ristoranti con piatti tipici romeni, ma anche con menù internazionali. Inoltre, sono tanti i club e caffè dove si può ascoltare musica dal vivo, jazz, blues e rock, fino a tarda notte. Ma potete organizzarvi la vacanza anche a seconda del calendario degli eventi ospitati dalla città", ricorda Anca Zota.

 

Sicuramente, a Iasi troverete qualcosa di vostro gradimento. Anca Zota, coordinatrice del Centro di Informazione Turistica Iasi. "Ci sono eventi tradizionali, come la Mostra di azalee e camelie all'Orto botanico, di fine febbraio, o la Fiera del Marzolino, nella prima settimana di marzo. Una settimana prima della Pasqua, organizziamo una fiera pasquale a Iași, mentre il mese di maggio è dedicato alla musica. In programma il Festival di Folk, quello di Rock oppure il Festival Hangariada, presso l'Aeroclub di Iași, un festival d'arte, musica e volo, con spettacoli di musica accompagnati da acrobazie aeree e salti con il paracadute. Nell'ultimo weekend di giguno c'è un festival tradizionale dedicato alla cultura Cucuteni: il Festival di ceramica che si organizza da dieci anni. Ad ottobre, si svolgono il Festival Internazionale di Letteratura e Traduzione, il celebre FILIT, e il Festival Internazionale di Teatru per il Pubblico giovane, ambedue molto gettonati. Chi viene a Iași non deve lasciarsi sfuggire le Giornate della città, festeggiate il 14 ottobre", racconta Anca Zota.

 

Il numero dei turisti è cresciuto costantemente negli ultimi anni, racconta ancora Anca Zota. "Dall'apertura del centro nel 2006, al primo posto restano i turisti francesi, seguiti dagli italiani, spagnoli e dai tedeschi. In crescita ultimamente i turisti israeliani. Sono contentissimi dell'accoglienza e dell'ospitalità e delle cose interessanti da vedere. Noi mettiamo a loro disposizione la mappa della città in inglese e altri materiali turistici in inglese, francese e tedesco", racconta Anca Zota.

 

Iași è, allo stesso tempo, una destinazione ricercata per la attività di svago. "È, praticamente, circondata da foreste, dove si possono fare delle lunghe e bellissime passeggiate. Ci sono percorsi segnati e anche percorsi cicloturistici, sia per i principianti, che per i più esperti. Le bici si possono noleggiare presso una serie di centri noleggio con cui il nostro centro può mettere in contatto in turisti", ci ha detto Anca Zota.

 

Ecco, quindi, una destinazione per tutte le categorie di turisti e qualsiasi stagione.

 

 

 


www.rri.ro
Publicat: 2019-07-17 19:27:00
Vizualizari: 216
TiparesteTipareste