26.07.2021 (aggiornamento)

26.07.2021 (aggiornamento) Covid, studio Ue: raddoppiato il senso di solitudine per tutte le fasce d'età / Romania - Moldova: Romania concede aiuto di 300.000 euro per consolidamento società civile e indipendenza dei media

Covid - Sono 84 i nuovi contagi da SARS-CoV-2 segnalati nelle ultime 24 ore in Romania, a fronte di oltre 11.300 tamponi. Il Gruppo di Comunicazione Strategica ha segnalato anche 2 decessi e 38 pazienti Covid attualmente ricoverati nelle terapie intensive. Gli specialisti ammoniscono che la quarta ondata della pandemia è inevitabile. L'Istituto Nazionale di Salute Pubblica ha presentato, la scorsa settimana, un rapporto in cui si precisa che, nello scenario più pessimistico, fino a metà settembre, il numero di contagi in Romania potrebbe superare 1.500 al giorno. La ministra romena della Salute, Ioana Mihăilă, ha ammonito che le più esposte al contagio sono le persone non vaccinate. Oltre 14.000 persone si sono vaccinate nelle ultime 24 ore in Romania. Circa 4,8 milioni di romeni sono stati completamente vaccinati finora, sotto il target prefisso dalle autorità.

 

Covid, studio Ue - Il senso di solitudine è raddoppiato nell'intera Ue, in tutte le fasce d'eta, nei primi mesi della pandemia di Covid-19. Lo rileva un rapporto del Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea, presentato oggi. Il rapporto riporta le più recenti prove scientifiche sulla solitudine e l'isolamento sociale nell'Ue e analizza lo studio realizzato dalla Fondazione Europea per il Miglioramento delle Condizioni di Vita e Lavoro. Secondo il documento, il senso di solitudine tra le persone della fascia d'età 18-35 anni è quadruplicato rispetto al 2016. Se nel 2016 circa il 12% dei cittadini UE affermavano di sentirsi soli più della metà del tempo, questa percentuale è salita al 25% nei primi mesi della pandemia di Covid. Il rapporto rileva che nel periodo aprile - luglio 2020 il senso di solitudine è aumentato di oltre 15 punti percentuali in Bulgaria, Estonia, Francia, Germania, Polonia, Portogallo e Svezia. Invece, in Belgio, Croazia, Repubblica Ceca, Grecia, Ungheria, Romania e Spagna il senso di solitudine è aumentato di meno di 10 punti percentuali. 

 

Manovra bis – La relazione semestrale sull’esecuzione del bilancio sarà presentata pubblicamente, domani. Lo ha reso noto il premier romeno Florin Cîţu, che è anche ministro interinale delle Finanze. Florin Cîţu ha precisato  di aver ricevuto il rapporto di ciascun ministero e che è per la prima volta, dopo molti anni, che le spese di personale sono più basse, come percentuale del Pil. Il Governo di Bucarest prepara l’ordinanza d’urgenza per la Manovra bis, che sarà adottata alla metà del prossimo mese. Diversi ministeri, tra cui quelli dei Trasporti e dell’Agricoltura, chiedono somme supplementari importanti. Stando al vicepremier Dan Barna, la maggior parte dei soldi andranno agli investimenti, in settori come l’infrastruttura, la salute e lo sviluppo locale. Anche il ministro dell’Istruzione, Sorin Cîmpeanu, ha chiesto al Ministero delle Finanze lo stanziamento di fondi supplementari con la Manovra bis, per finanziare quest’anno, in più rispetto all’anno scorso, oltre 6000 tirocinanti di medicina.

 

Istruzione - Il ministro romeno dell'Istruzione, Sorin Cîmpeanu, ha ribadito che i corsi in presenza sono necessari per porre fine ai ritardi registrati finora, in seguito alla didattica a distanza, nel contesto della pandemia di Covid-19. In una conferenza stampa, il ministro si è detto ottimista che un'eventuale quarta ondata della pandemia non sara' cosi' aggressiva da impedire il normale svolgimento, dall'autunno, del processo didattico. Il ministro ha aggiunto che il personale del settore istruzione è vaccinato al 60%, e che la percentuale di vaccinati tra i docenti universitari è ancora maggiore.

 

Romania - Moldova - La Romania ha concesso 300.000 euro alla confinante Moldova (ex sovietica, a maggioranza romenofona) per il consolidamento della società civile e dell'indipendenza dei media. Lo ha reso noto, oggi, il Ministero romeno degli Esteri, il quale ha precisato che l'iniziativa fa seguito a una decisione presa la scorsa settimana dal capo della diplomazia romena, Bogdan Aurescu, nell'ambito di una visita ufficiale a Chişinău. Un simile aiuto, di 250.000 euro, è stato concesso alla Moldova anche a novembre 2020. In questa occasione, il dicastero romeno ribadisce il fermo impegno della Romania a sostenere l'iter europeo di Chişinău. La Moldova è la principale beneficiaria dell'assistenza ufficiale allo sviluppo e umanitaria concessa dalla Romania su linea bilaterale.

 

Moldova - La presidente della Moldova, la filo-europea Maia Sandu, ha dichiarato "tolleranza zero" per la corruzione nel discorso tenuto nel nuovo Parlamento di Chişinău, riunitosi, oggi, nella sua sessione costituente. Maia Sandu ha sottolineato che aspetta dal futuro governo un nuovo modello di sviluppo economico. La presidente ha sottolineato, allo stesso tempo, la necessità di ammodernamento dell'istruzione e del sistema sanitario della Moldova e di tutela dell'ambiente. Di recente, la Corte Costituzionale della Moldova ha confermato il risultato delle elezioni politiche anticipate dell'11 luglio scorso e ha convalidato i mandati dei deputati dei tre partiti entrati nel nuovo Legislativo - il partito di stampo filoeuropeo Azione e Solidarietà (PAS), fondato da Maia Sandu, il Blocco dei Comunisti e Socialisti (BeCS), diretto dagli ex capi di stato filorussi, il comunista Vladimir Voronin e il socialista Igor Dodon, e il Partito Şor, del controverso uomo d'affari Ilan Şor. PAS detiene 63 dei 101 mandati di deputato, i comunisti e socialisti 32, e il Partito Șor 6.

 

Festival Venezia - 2 produzioni romene, il lungmetraggio "Miracolo", con la regia di Bogdan George Apetri, e il cortometraggio "Plastica semiotica", di Radu Jude, sono state selezionate per la 78esima edizione del Festival Internazionale del Cinema di Venezia, in programma dal 1 - 11 settembre. Lo hanno annunciato, oggi, in conferenza stampa gli organizzatori dell'evento. "Miracolo", di Bogdan George Apetri, è stato selezionato alla sezione "Orizzonti", accanto ad altri 18 lungometraggi. "Plastica semiotica", di Radu Jude, sarà proiettata fuori concorso. Della giuria ufficiale dell'attuale edizione, presieduta dal cineasta sud-coreean Bong Joon Ho, faranno parte la regista americana di origine cinese Chloe Zhao, l'attrice francese Virginie Efira, il regista Saverio Costanzo, l'attrice e produttrice canadese Sarah Gadon, il regista di film documentari romeno Alexander Nanau e l'attrice e cantante britannica Cynthia Erivo.

 

Olimpiadi Tokyo - Qualificazione, oggi, ai Giochi Olimpici di Tokyo, per la pugile romena Maria Claudia Nechita nei quarti di finale della categoria 54-57 kg, dopo la vittoria contro la somala Ramla Said Ahmed Ali nei punti (5-0). È la prima vittoria per il pugilato romeno ai Giochi Olimpici. Maria Claudia Nechita sfiderà nei quarti di finale la nipponica Sena Irie, il 28 luglio. La vittoria le porterebbe una medaglia. Al canottaggio, le equipe di due di coppia femminile e di quattro senza maschile della Romania si sono qualificate nelle finali A in programma sempre il 28 luglio. La Romania ha vinto, finora, a Tokyo una medaglia d'argento, nell'individuale di spada, grazie ad Ana-Maria Popescu.

 

 

 


www.rri.ro
Publicat: 2021-07-26 18:55:00
Vizualizari: 126
TiparesteTipareste