07.11.2018

07.11.2018 Romania - Qatar: la premier romena Viorica Dancila in visita ufficiale a Doha/PE: ultimata bozza risoluzione su stato di diritto in Romania

Romania - Qatar - In visita nello Stato del Qatar, la premier Viorica Dancila ha presieduto un forum economico a Doha, dove ha presentato i principali progetti e le opportunità d'affari realizzabili in partenariato pubblico-privato, sottolineando l'interesse delle autorità di Bucarest di collaborare con gli imprenditori qatarioti. La premier ha incoraggiato gli investimenti in settori chiave, come infrastruttura, agricoltura, salute o turismo, sottolineando la posizione geostrategica della Romania e l'andamento positivo dell'economia negli ultimi anni. Sempre oggi, Viorica Dancila ha incontrato il presidente dell'Autorità per gli Investimenti e i dirigenti della fondazione Qatar. I colloqui sono stati incentrati sui rapporti bilaterali, con particolare riguardo ai settori sanità, istruzione o cultura.

Parlamento Europeo - Il Parlamento Europeo ha ultimato l'elaborazione della bozza di risoluzione sullo stato di diritto in Romania, che sarà discussa dai gruppi politici e presentato in plenaria la prossima settimana. Secondo la bozza, il Parlamento Europeo manifesta preoccupazione nei confronti della riforma della legislazione giudiziaria e penale romena, soprattutto per il suo potenziale di ledere strutturalmente l'indipendenza del sistema e la capacità di combattere la corruzione. Gli eurodeputati si appellano al Parlamento e al Governo di Bucarest ad applicare tutte le raccomandazioni della Commissione Europea, del GRECO e della Commissione di Venezia, e di astenersi da qualsiasi riforma in grado di mettere in dubbio il rispetto dello stato di diritto. La bozza fa riferimento anche al dibattito continuo sul ruolo dell'Intelligence e del suo presunto intervento nel sistema giudiziario romeno.  Non in ultimo, viene condannato l'intervento violento e sproporzionato delle forze dell'ordine alle proteste antigovernative svoltesi ad agosto a Bucarest. La bozza di risoluzione fa seguito al dibattito sullo stato di diritto in Romania, svoltosi il 3 ottobre al Parlamento Europeo.

Affari Interni - La ministra dell'Interno romena, Carmen Dan, si recherà da domani negli Stati Uniti, per partecipare alla riunione ministeriale UE-USA dedicata alla giustizia e agli affari interni. Durante il vertice, al quale è atteso anche il procuratore generale degli USA, Carmen Dan presenterà le priorità della Romania nel campo degli affari interni, durante il semestre di presidenza del Consiglio UE.  A Washington, l'Unione è rappresentata dai ministri dell'Interno e della Giustizia della Presidenza austriaca, dalla delegazione della Romania e dai commissari per migrazione, affari interni e sicurezza.

Finanze - A margine della riunione del Consiglio per Affari Economici e Finanziari dell'UE (ECOFIN) di Bruxelles, il ministro delle Finanze, Eugen Teodorovici, ha discusso con esponenti del Parlamento Europeo le priorità della presidenza romena del Consiglio UE e il futuro Quadro Finanziario Pluriennale. Teodorovici ha sottolineato che i programmi InvestEU e a sostegno delle riforme strutturali occuperanno un posto centrale sull'agenda della presidenza romena del Consiglio UE. Il ministro romeno ha ribadito che Bucarest sostiene la facilitazione per la convergenza, uno strumento destinato agli stati non-euro nel passaggio alla moneta unica.

Corte Costituzionale - La Corte Costituzionale di Romania ha ammesso la contestazione del governo sull'esistenza di un conflitto giuridico di natura costituzionale tra il Parlamento e la Corte Suprema sulla costituzione delle giurie. In tal senso, la Corte Suprema dovrebbe adottare subito le misure necessarie per istituire delle giurie composte di cinque giudici tramite sorteggio, e non di quattro come accade dal 2014. Le gurie di cinque giudici della Corte Suprema si occupano dei fascicoli importanti nei quali sono rinviati a giudizio, tra gli altri, il leader socialdemocratico Liviu Dragnea, quello dell'ALDE, Călin Popescu-Tăriceanu, oppure il capo del Segretariato generale del guverno, Toni Greblă, ex giudice della CC.  D'altronde, il leader socialdemocratico ha avviato presso la Corte d'Appello di Bucarest una causa contro l'Alta Corte di Cassazione e Giustizia, in cui denuncia l'illegalità della costituzione delle giurie. In seguito alla decisione della CC, molti processi potrebbero essere ripresi all'Alta Corte di Cassazione e Giustizia.

Popolari Europei - Il Partito Nazionale Liberale (PNL), quello del Movimento Popolare (PMP) e l'UDMR (Unione democratica magiari di Romania) partecipano a Helsinki al Congresso dei Popolari Europei, cui sono affiliati. Il punto centrale del Congresso è l'elezione del candidato per la presidenza della futura Commissione Europea, dopo le prossime europee del 2019.  Il leader liberale romeno, Ludovic Orban, ha precisato che il suo partito sosterrà il tedesco Manfred Weber, capogruppo del PPE nel Parlamento Europeo e controcandidato dell'ex premier finlandese, Alexander Stubb.

Elicotteri - La compagnia Airbus e l'azienda romena IAR Ghimbav hanno firmato un contratto di collaborazione esclusiva per 15 anni, che prevede la produzione dell'elicottero multiruolo H215M in Romania. Le due aziende sono da più di dieci anni partner nella compagnia Airbus Helicopters Romania, uno stabilimento di successo specializzato nella manutenzione degli elicotteri. Nel 2016,  a Ghimbav è stato inaugurato lo stabilimento Airbus Helicopters Industries per la produzione di elicotteri H215M. IAR, a capitale a maggioranza statale, è uno dei leader nazionali nell'aeronautica.

Romania - Spagna - Madrid è un modello nell'applicare il concetto smart-city, che potrebbe essere replicato anche da Bucarest. Lo ha dichiarato la sindaca generale, Gabriela Firea, in visita nella capitale spagnola. La Firea e l'omologa di Madrid, Manuela Carmena Castrillo, hanno firmato un memorandum di cooperazione in campo educativo e culturale, ma anche nell'agevolare il traffico e tutelare l'ambiente. Il 13 novembre, la sindaca di Madrid verrà in Romania per discutere con le autorità sul possibile rimpatrio dei romeni che vivono sulle strade della capitale spagnola.


www.rri.ro
Publicat: 2018-11-07 16:47:00
Vizualizari: 103
TiparesteTipareste