Ascolta RRI in diretta!

Ascolta Radio Romania Internazionale dal vivo

Crisi: verso riforma compagnie statali


La riforma delle compagnie a capitale statale e i ritardi della Romania nel rispettare gli impegni assunti sono stati al centro dei colloqui svolti a Bucarest dalla delegazione del Fondo Monetario Internazionale con esponenti dei Ministeri dell’Economia, dei Trasporti e dell’Energia. Tra le compagnie nel mirino lo stabilimento chimico Oltchim Ramnicu Valcea, le Ferrovie Merci, la Transgas e la compagnia aerea di bandiera Tarom.

Crisi: verso riforma compagnie statali
Crisi: verso riforma compagnie statali

, 23.01.2013, 15:14


Dopo l’incontro con i finanziatori internazionali, il ministro dei Trasporti Relu Fenechiu ha dichiarato che la privatizzazione delle Ferrovie Merci è diventata la priorità numero uno del suo dicastero. Stando a Fenechiu, data la situazione economica della compagnia, una ripresa è possibile solo in seguito ad un investimento privato. Nel caso della Tarom, dovrebbe essere venduto un pacchetto di minoranza del 20% delle azioni. Il termine limite fissato per ambedue le compagnie è di sei mesi. Relu Fenechiu ha pure precisato che, entro un massimo di 90 giorni, tutte le compagnie nel subordine del ministero avranno manager professionisti. Anche con il Ministero dell’Economia sono state convenute nuove scadenze per la quotazione in borsa, ma anche per la designazione di manager professionisti.


“Abbiamo presentato il nostro punto di vista alla Commissione Europea, al FMI e alla Banca Mondiale. In linea di principio, la delegazione è stata d’accordo che la nostra formula è quella corretta”, ha dichiarato il ministro dell’Economia Varujan Vosganian.


“Abbiamo scadenze fino a fine aprile per la vendita in borsa dei pacchetti di minoranza, soprattutto della Transgas e NuclearElettrica, e, ovviamente, il secondo semestre del 2013 e l’inizio del primo trimestre del 2014 per le altre compagnie. Le prime per cui sarà organizzata la selezione dei manager sono Transgaz, Nuclearelectrica e Romgaz”, ha precisato, dal canto suo, il ministro delegato per l’Energia, Constantin Nita.


Il ministro ha pure annunciato che, dal 1 febbraio, le compagnie che sfruttano risorse minerarie, ma anche i distributori e trasportatori di gas ed energia elettrica pagheranno tasse supplementari. Nita ha dato assicurazioni che l’introduzione delle nuove tasse non avrà impatto sui costi delle compagnie, ma solo sui profitti, e che le tariffe non si ritroveranno in quelle finali per i consumatori.


“È una misura a breve termine e tutti devono sostenere lo sforzo che compie il Paese per superare la crisi. È ora che tutte le compagnie, se hanno avuto debiti bassi per anni e hanno registrato ingenti ricavati, partecipino a questo sforzo collettivo della società. L’ordinanza prevede chiaramente che le nuove tasse non si ritrovino nel prezzo finale per il consumatore, bensì solo nel profitto”, ha spiegato il ministro.


D’altra parte, l’Autorità nazionale di regolamentazione nel settore energetico ha deciso che i produttori di gas naturali saranno obbligati a vendere, tramite aste pubbliche, il 45% delle quantità di gas estratte nel 2013. Attualmente, i gas di produzione interna sono venduti al prezzo raccomandato dall’Autority, pari ad un terzo del prezzo d’importazione.

foto: spitalregionalcluj.ro
In primo piano lunedì, 20 Maggio 2024

Ospedale Regionale a Cluj-Napoca

Il 2024 si delinea come l’anno dei grandi progetti infrastrutturali in Romania. Un anno in cui si terranno elezioni amministrative, europee,...

Ospedale Regionale a Cluj-Napoca
Foto: facebook.com/ Guvernul României
In primo piano venerdì, 17 Maggio 2024

Fondi per modernizzare infrastrutture di trasporto

Nella riunione svoltasi ieri, il Governo di Bucarest ha approvato, tra l’altro, due importanti investimenti nel settore ferroviario e stradale....

Fondi per modernizzare infrastrutture di trasporto
foto: pixabay.com
In primo piano giovedì, 16 Maggio 2024

Previsioni sull’inflazione

La Banca Centrale di Romania ha rivisto al rialzo le previsioni relative all’inflazione per la fine di quest’anno, dal 4,7% al 4,9%. Allo...

Previsioni sull’inflazione
Foto: pixabay.com
In primo piano mercoledì, 15 Maggio 2024

Leggi più severe approvate dal Parlamento

Il disegno di legge che impone sanzioni più severe per i conducenti sorpresi al volante ubriachi o drogati è stato adottato dalla Camera dei...

Leggi più severe approvate dal Parlamento
In primo piano martedì, 14 Maggio 2024

Proteste contro eccessiva tassazione

L’eccessiva tassazione sul lavoro imposta dall’Esecutivo ha spinto il Blocco Nazionale Sindacale di Romania e le 29 federazioni affiliate...

Proteste contro eccessiva tassazione
In primo piano lunedì, 13 Maggio 2024

La Romania nell’UE – beneficiario netto

“La Romania è un capitolo importante nella storia dell’Unione Europea. Si tratta di un’opportunità data insieme ai fondi che...

La Romania nell’UE – beneficiario netto
In primo piano venerdì, 10 Maggio 2024

Giornata dell’Europa, celebrazioni in Romania e Repubblica di Moldova

Il 9 maggio, la Romania ha celebrato, insieme agli altri stati europei, la Giornata dell’Europa, dedicata alla pace e all’unità del...

Giornata dell’Europa, celebrazioni in Romania e Repubblica di Moldova
In primo piano giovedì, 09 Maggio 2024

Romania entra in campagna elettorale

Tra un mese esatto, i romeni sono attesi alle urne per eleggere i loro rappresentanti al Parlamento Europeo, nonché i futuri sindaci, consiglieri...

Romania entra in campagna elettorale

Compagno

Muzeul Național al Țăranului Român Muzeul Național al Țăranului Român
Liga Studentilor Romani din Strainatate - LSRS Liga Studentilor Romani din Strainatate - LSRS
Modernism | The Leading Romanian Art Magazine Online Modernism | The Leading Romanian Art Magazine Online
Institului European din România Institului European din România
Institutul Francez din România – Bucureşti Institutul Francez din România – Bucureşti
Muzeul Național de Artă al României Muzeul Național de Artă al României
Le petit Journal Le petit Journal
Radio Prague International Radio Prague International
Muzeul Național de Istorie a României Muzeul Național de Istorie a României
ARCUB ARCUB
Radio Canada International Radio Canada International
Muzeul Național al Satului „Dimitrie Gusti” Muzeul Național al Satului „Dimitrie Gusti”
SWI swissinfo.ch SWI swissinfo.ch
UBB Radio ONLINE UBB Radio ONLINE
Strona główna - English Section - polskieradio.pl Strona główna - English Section - polskieradio.pl
creart - Centrul de Creație Artă și Tradiție al Municipiului Bucuresti creart - Centrul de Creație Artă și Tradiție al Municipiului Bucuresti
italradio italradio
Institutul Confucius Institutul Confucius
BUCPRESS - știri din Cernăuți BUCPRESS - știri din Cernăuți

Affiliazioni

Euranet Plus Euranet Plus
AIB | the trade association for international broadcasters AIB | the trade association for international broadcasters
Digital Radio Mondiale Digital Radio Mondiale
News and current affairs from Germany and around the world News and current affairs from Germany and around the world
Comunità radiotelevisiva italofona Comunità radiotelevisiva italofona

Provider

RADIOCOM RADIOCOM
Zeno Media - The Everything Audio Company Zeno Media - The Everything Audio Company