Ascolta RRI in diretta!

Ascolta Radio Romania Internazionale dal vivo

Le notizie del giorno 18.01.2013


Bucarest — La delegazione del Fondo Monetario Internazionale ha discusso, a Bucarest, con gli esponenti della Banca Centrale romena della politica monetaria e degli attivi netti esterni, nonché delle previsioni sui crediti, depositi e passivi esterni della Romania. Sull’agenda anche la politica della Banca Centrale Romena sul tasso di interesse di politica monetaria, le riserve minime obbligatorie e le liquidità. Una missione congiunta del FMI, della Commissione Europea e della Banca Mondiale fa una valutazione a Bucarest, fino al 29 gennaio, dell’accordo stand-by con la Romania e analizza le recenti evoluzioni dell’economia romena e la Finanziaria 2013. Gli esponenti della Banca Mondiale hanno raccomandato al nostro Paese di continuare le riforme strutturali e di non affrettarsi a passare all’euro prima di realizzare una convergenza reale con le economie europee.



Parigi — Il premier francese Jean-Marc Ayrault ha confermato il decesso di più ostaggi stranieri fermati dagli islamisti in un sito petrolifero nel sud-est dell’Algeria, però il loro numero esatto e la nazionalità sono ancora sconosciuti. Stando a Ayrault, ciò che succede in Algeria giustifica ancora una volta la decisione della Francia di offrire sostegno a Mali, perché lo stesso gruppo terroristico agisce in entrambi gli stati africani. Il gruppo, che ha contatti con l’Al-Qaida, ha precisato che le sue azioni sono rappressaglie all’offensiva militare francese contro le roccaforti islamiste in Mali, Paese confinante con l’Algeria. A Bucarest, l’unità di crisi creata presso il MAE sta monitorando la situazione, dopo che si è saputo che la Romania si annovera tra i Paesi con cittadini presi in ostaggio in Algeria.



Bucarest — Per la Romania, un riassestamento territoriale, che va ultimato entro la fine del 2013, è, forse, il più importante progetto dopo il crollo del comunismo nel 1989. Lo ha dichiarato il vicepremier e ministro dello Sviluppo romeno, Liviu Dragnea, spiegando che il progetto sarà esaminato con tutti i partiti politici parlamentari, con la società civile e gi specialisti. Dragnea ha precisato che la riorganizzazione amministrativa, volta a ridurre i divari tra le regioni del Paese, non avverrà su criteri etnici, bensì economici. IlLa precisazione è stata fatta nel contesto in cui l’Unione Democratica Magiari di Romania, partito parlamentare degli etnici ungheresi, che rappresentano il 7% della popolazione e sono maggioritari in alcune province del centro del Paese, annunciava, sin dal 2011, di opporsi a qualsiasi progetto di regionalizzazione che non consideri i criteri etnici. L’ultima riforma amministrativa-territoriale della Romania risale agli anni 60.



Bucarest — Il 17 gennaio del 2013, Răzvan Rusu, già Ambasciatore di Romania a Roma, è stato insignito, durante una cerimonia presso l’Ambasciata d’Italia a Bucarest, dell’Ordine “Stella d’Italia” nel grado di Grande Ufficiale per il suo impegno a favore della promozione dei valori sociali di convivenza e solidarietà e per il suo contributo al consolidamento dei rapporti di amicizia e collaborazione tra la Romania e l’Italia. Răzvan Rusu è stato ambasciatore della Romania in Italia tra dicembre 2007 e marzo 2012. In precedenza era stato capo della Direzione Generale “L’Europa Allargata” presso il MAE romeno, dove dirige attualmente la Direzione Generale Affari Regionali.



Bucarest — Sono esagerate le stime sull’aflusso di cittadini romeni e bulgari verso Gran Bretagna, dopo labolizione della moratoria sul mercato del lavoro in questo Paese. Lo ha dichiarato il capo della diplomazia romena, Titus Corlatean, in un’intervista al canale britanico ITV News, spiegando che alcuni politici parlano di una cosiddetta ondata migratoria da Romania e Bulgaria allo scopo di ottenere capitale elettorale. Il ministro romeno ha ricordato che è stato rassicurato dal suo collega britannico, William Hague, che le autorità di Londra non tenteranno di prorogare le restrizioni per i lavoratori romeni. Dopo l’ingresso di Romania e Bulgaria nell’Ue, nel 2007, ai cittadini dei due stati sono state imposte delle moratorie sul mercato del lavoro di alcuni stati comunitari, che saranno rimosse automaticamente e irrevocabilmente il 31 dicembre del 2013.



Bucarest — Incontro a Bucarest tra i capi delle diplomazia di Romania, Titus Corlatean, e Moldova, Iurie Leanca. Lagenda include temi riguardanti il consolidamento dei rapporti bilaterali in diversi settori nel 2013, diversi progetti congiunti e la cooperazione tra i due stati per il percorso europeo della Moldova. Durante la sua recente visita nella capitale moldava Chisinau, il ministro Titus Corlatean aveva dichiarato che la questione dei romeni rimasti fuori dai confini della Romania è una delle priorità delle politica estera romena”. Dal canto suo, il ministro Iurie Leanca ha auspicato che nel 2013 la Moldova possa beneficiare di più dell’assistenza finanziaria di 100 milioni di euro dalla Romania.



Berlino — Il ministro dell’Agricoltura romeno, Daniel Constantin, parteciperà a Berlino alla Settimana Verde, il Salone Internazionale dell’Industria Alimentare, dell’Agricoltura ed Orticoltura. Constantin avrà incontri con il suoi colleghi dai Paesi partecipanti al Vertice dei ministri dell’Agricoltura, appuntamento già tradizionale al Salone. Alla Settimana Verde la Romania è rappresentata da 24 imprese.

Le notizie del giorno 18.01.2013
Le notizie del giorno 18.01.2013

, 18.01.2013, 15:37

23.05.2024 (aggiornamento)
Topnews giovedì, 23 Maggio 2024

23.05.2024 (aggiornamento)

Proteste – I sindacalisti di alcune istituzioni pubbliche e organizzazioni governative hanno protestato oggi davanti alla sede dell’Esecutivo di...

23.05.2024 (aggiornamento)
23.05.2024
Topnews giovedì, 23 Maggio 2024

23.05.2024

Proteste – I sindacalisti di alcune istituzioni pubbliche e organizzazioni governative hanno protestato oggi davanti alla sede dell’Esecutivo...

23.05.2024
22.05.2024
Topnews mercoledì, 22 Maggio 2024

22.05.2024

Retribuzione – Il Governo di Bucarest intende aumentare del 10% gli stipendi per alcune categorie di pubblici dipendenti. In questo senso, una...

22.05.2024
21.05.2024
Topnews martedì, 21 Maggio 2024

21.05.2024

Romania-Turchia – Il primo ministro romeno, Marcel Ciolacu, ha incontrato ad Ankara il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. Nella capitale...

21.05.2024
Topnews lunedì, 20 Maggio 2024

20.05.2024 (aggiornamento)

Romania-Turchia – Il primo ministro romeno, Marcel Ciolacu, si recherà martedì in visita ufficiale in Turchia, il più importante partner...

20.05.2024 (aggiornamento)
Topnews lunedì, 20 Maggio 2024

20.05.2024

Romania-Turchia – Il primo ministro romeno, Marcel Ciolacu, si recherà martedì in visita ufficiale in Turchia, il più importante partner...

20.05.2024
Topnews domenica, 19 Maggio 2024

19.05.2024 (aggiornamento)

Romania – Croazia – Il premier romeno, Marcel Ciolacu, si è congratulato oggi con Andrej Plenkovic, riconfermato per la terza volta come primo...

19.05.2024 (aggiornamento)
Topnews domenica, 19 Maggio 2024

19.05.2024

Greggio – La produzione di greggio della Romania è calata del 3,4% nei primi tre mesi del 2024 e le importazioni sono diminuite del 15,1%....

19.05.2024

Compagno

Muzeul Național al Țăranului Român Muzeul Național al Țăranului Român
Liga Studentilor Romani din Strainatate - LSRS Liga Studentilor Romani din Strainatate - LSRS
Modernism | The Leading Romanian Art Magazine Online Modernism | The Leading Romanian Art Magazine Online
Institului European din România Institului European din România
Institutul Francez din România – Bucureşti Institutul Francez din România – Bucureşti
Muzeul Național de Artă al României Muzeul Național de Artă al României
Le petit Journal Le petit Journal
Radio Prague International Radio Prague International
Muzeul Național de Istorie a României Muzeul Național de Istorie a României
ARCUB ARCUB
Radio Canada International Radio Canada International
Muzeul Național al Satului „Dimitrie Gusti” Muzeul Național al Satului „Dimitrie Gusti”
SWI swissinfo.ch SWI swissinfo.ch
UBB Radio ONLINE UBB Radio ONLINE
Strona główna - English Section - polskieradio.pl Strona główna - English Section - polskieradio.pl
creart - Centrul de Creație Artă și Tradiție al Municipiului Bucuresti creart - Centrul de Creație Artă și Tradiție al Municipiului Bucuresti
italradio italradio
Institutul Confucius Institutul Confucius
BUCPRESS - știri din Cernăuți BUCPRESS - știri din Cernăuți

Affiliazioni

Euranet Plus Euranet Plus
AIB | the trade association for international broadcasters AIB | the trade association for international broadcasters
Digital Radio Mondiale Digital Radio Mondiale
News and current affairs from Germany and around the world News and current affairs from Germany and around the world
Comunità radiotelevisiva italofona Comunità radiotelevisiva italofona

Provider

RADIOCOM RADIOCOM
Zeno Media - The Everything Audio Company Zeno Media - The Everything Audio Company