Ascolta RRI in diretta!

Ascolta Radio Romania Internazionale dal vivo

20.05.2024 (aggiornamento)

Romania-Turchia: il premier Marcel Ciolacu in visita ufficiale ad Ankara / Prevenzione violenza: il Ministero dell'Interno romeno amplierà il progetto di monitoraggio elettronico degli aggressori

20.05.2024 (aggiornamento)
20.05.2024 (aggiornamento)

, 20.05.2024, 21:35

Romania-Turchia – Il primo ministro romeno, Marcel Ciolacu, si recherà martedì in visita ufficiale in Turchia, il più importante partner commerciale della Romania fuori dall’Unione Europea. La visita avviene su invito del presidente Recep Tayyip Erdogan. In programma anche un vertice intergovernativo romeno-turco. Le parti si auspicano che il commercio bilaterale superi i 15 miliardi di dollari. In questa occasione verrà firmata la dichiarazione congiunta sulla creazione del Consiglio di cooperazione strategica al vertice tra Romania e Turchia, che equivale a riunioni congiunte di governo. Sarà coordinato dal premier della Romania e dal presidente della Repubblica di Turchia e avrà un ruolo catalizzatore per rafforzare la cooperazione in settori strategici. Verrà, inoltre, firmata una dichiarazione congiunta per la creazione di un meccanismo di dialogo bilaterale a livello dei ministeri degli Esteri, sotto il coordinamento dei rispettivi ministri. E verranno conclusi una serie di accordi di cooperazione in settori quali la sicurezza sociale, le PMI, il turismo, l’attività delle rappresentanze diplomatiche e l’urbanistica.

Monitoraggio elettronico aggressori – Il Ministero dell’Interno romeno amplierà, a livello nazionale, il progetto di monitoraggio elettronico nel caso degli ordini di protezione contro aggressori, a partire dal prossimo 1° ottobre. Attualmente, questo sistema di sorveglianza viene applicato nella Capitale Bucarest e in diverse province e copre solo le situazioni di violenza domestica per le quali è stato emesso un ordine di protezione contro l’aggressore. D’altra parte, a Bucarest si svolge un incontro internazionale con l’obiettivo di analizzare il fenomeno della violenza domestica. I dati ufficiali mostrano che in Romania, nei primi 3 mesi di quest’anno, sono stati emessi circa 3.000 ordini di protezione provvisoria, di cui quasi la metà sono stati trasformati in ordini di protezione dai tribunali. Nello stesso periodo la polizia è intervenuta in quasi 30mila casi di violenza domestica. Gli atti criminali nel campo della violenza domestica sono aumentati, rispetto ai primi 3 mesi dello scorso anno.

Marcia dei minatori su Bucarest – L’ex leader dei minatori della Valle del Jiu (Romania centrale), Miron Cozma, è stato ascoltato oggi presso la Procura generale nel fascicolo sulla marcia dei minatori su Bucarest del giugno 1990. Diverse persone, tra cui l’ex presidente Ion Iliescu, l’allora primo ministro Petre Roman, l’allora vice primo ministro Gelu Voican Voiculescu e l’ex capo dell’Intelligence, Virgil Măgureanu, sono accusati di crimini contro l’umanità. La procura militare afferma che l’11 e il 12 giugno 1990 le autorità statali hanno deciso di lanciare un attacco violento contro i manifestanti nella Piazza dell’Università a Bucarest, che esprimevano pacificamente le loro opinioni politiche contrarie al Governo. Oltre 10.000 minatori furono portati nella Capitale per ristabilire l’ordine. Quattro persone sono state uccise a colpi di arma da fuoco, quasi 1.400 hanno riportato lesioni fisiche o mentali e 1.250 persone sono state private della libertà.

Protesta dipendenti musei e biblioteche – L’Esecutivo di Bucarest potrebbe prendere una decisione nella prossima riunione in merito alle richieste salariali dei dipendenti dei musei e delle biblioteche pubbliche. Molti di loro hanno boicottato questo fine settimana la tradizionale “Notte europea dei musei” per attirare l’attenzione sul fatto che le autorità tardano a portarli ad un livello salariale simile a quello degli altri dipendenti che svolgono le stesse mansioni. Il ministro della Cultura, Raluca Turcan, ha recentemente dichiarato che è pronto l’atto normativo, approvato dal Ministero delle Finanze. Numerosi i visitatori, soprattutto giovani e turisti, che hanno partecipato agli eventi organizzati dalle istituzioni che hanno deciso di prendere parte alla Notte dei Musei, manifestazione giunta alla sua 20esima edizione. Nonostante l’assenza di musei emblematici della capitale, le istituzioni partecipanti hanno offerto tour interattivi, mostre, spettacoli, laboratori o animazioni di strada. I rappresentanti della Rete Nazionale dei Musei della Romania hanno dichiarato che il maggior numero di visitatori si è registrato al Museo dei Bambini e alla Casa degli Esperimenti, e che è aumentato l’interesse per il Museo della Letteratura Romena, il Cotroceni e la Filarmonica romena. Nel resto del paese, i più visitati sono stati il Palazzo dei Principi della Transilvania ad Alba Iulia e il Museo Astra a Sibiu.

Ospedali – Alla fine della scorsa settimana sono stati inaugurati i lavori di costruzione dell’Ospedale d’Emergenza Regionale di Cluj. Si tratta di una terza gigantesca unità sanitaria, dopo quelle di Craiova e Iasi, che servirà la popolazione del centro del Paese. Il valore del progetto supera i 700 milioni di euro e la data di completamento è prevista entro tre anni. L’unità medica si trova nella città di Floreşti, avrà quasi 850 posti letto, un eliporto e 22 sale operatorie. Il ministro della Sanità, Alexandru Rafila, ha dichiarato che in Romania la qualità dell’assistenza medica migliorerà significativamente, anche attraverso la costruzione dei tre ospedali regionali. Secondo lui, attualmente ci sono 20 unità sanitarie in costruzione o la cui costruzione inizierà a breve, e questo è dovuto sia ai soldi ricevuti attraverso il Piano nazionale di ripresa e resilienza, sia ai sindaci e ai presidenti dei consigli provinciali che hanno un interesse legittimo a tutelare la salute dei propri concittadini.

Musica – Si svolge in questi giorni a Bucarest la Settimana Internazionale della Nuova Musica, il più importante festival nazionale dedicato alla musica contemporanea, organizzato dall’Unione dei Compositori e Musicologi della Romania. Il pubblico è invitato a più di 20 concerti. Le sezioni del festival sono: nuova musica per voce, spettacoli in formati sperimentali, elettroacustica, film muto e musica dal vivo e commemorazioni.
Affondament nave – L’affondamento della nave battente bandiera della Tanzania nel Mar Nero, vicino alla Romania, durante il fine settimana, è avvenuto in seguito alla collisione con un’altra nave battente bandiera delle Comore. Lo hanno annunciato lunedì le autorità romene. Dopo la collisione, la seconda nave ha partecipato alle operazioni di salvataggio, poi ha proseguito la sua rotta ed è ora ancorata nel porto di Varna, in Bulgaria. La procura romena ha ordinato l’avvio di un procedimento penale per la distruzione o il danneggiamento di un’imbarcazione, ma anche per l’abbandono del luogo del delitto. Sabato a bordo della nave affondata c’erano 11 marinai. Otto sono stati salvati e tre sono ancora dispersi.

Calcio – La squadra di calcio FCSB di Bucarest ha vinto il titolo nazionale, dopo una pausa di 9 anni, e giocherà i preliminari di Champions League. Al secondo posto la CFR Cluj (nord-ovest), che giocherà i preliminari della Conference League, come anche la futura vincitrice dello spareggio tra la CSU Craiova, terza classificata in campionato, e l’Università di Cluj. La vincitrice della Coppa, la squadra di seconda lega Corvinul Hunedoara (centro-ovest), giocherà nei preliminari di Europa League.

24.06.2024 (aggiornamento)
Topnews lunedì, 24 Giugno 2024

24.06.2024 (aggiornamento)

Consiglio Affari Esteri – Riuniti in Lussemburgo, i ministri degli Esteri dell’UE hanno approvato oggi il 14° pacchetto di sanzioni contro la...

24.06.2024 (aggiornamento)
24.06.2024
Topnews lunedì, 24 Giugno 2024

24.06.2024

Consiglio Affari Esteri – Il capo della diplomazia romena, Luminiţa Odobescu, partecipa oggi al Consiglio Affari Esteri a Lussemburgo....

24.06.2024
23.06.2024 (aggiornamento)
Topnews domenica, 23 Giugno 2024

23.06.2024 (aggiornamento)

Pentecoste – I cristiani ortodossi, confessione maggioritaria in Romania, e i greco-cattolici celebrano oggi la Discesa dello Spirito Santo...

23.06.2024 (aggiornamento)
23.06.2024
Topnews domenica, 23 Giugno 2024

23.06.2024

Pentecoste – I cristiani ortodossi, confessione maggioritaria in Romania, e i greco-cattolici celebrano oggi la Discesa dello Spirito Santo...

23.06.2024
Topnews sabato, 22 Giugno 2024

22.06.2024 (aggiornamento)

Canicola – I meteorologi romeni hanno emesso allerte di caldo eccessivo e forte disagio termico domani in quasi tutto il Paese, con il sud...

22.06.2024 (aggiornamento)
Topnews sabato, 22 Giugno 2024

22.06.2024

Canicola – Codice rosso per l’ondata di caldo oggi in cinque province nel sud della Romania, con temperature fino a 38-39 gradi...

22.06.2024
Topnews venerdì, 21 Giugno 2024

21.06.2024 (aggiornamento)

Salario minimo – Via libera del Governo di Bucarest all’applicazione della legge relativa allo stipendio minimo europeo, che prevede...

21.06.2024 (aggiornamento)
Topnews venerdì, 21 Giugno 2024

21.06.2024

Salario minimo – Via libera del Governo di Bucarest all’applicazione della legge relativa allo stipendio minimo europeo, che prevede...

21.06.2024

Partenariati

Muzeul Național al Țăranului Român Muzeul Național al Țăranului Român
Liga Studentilor Romani din Strainatate - LSRS Liga Studentilor Romani din Strainatate - LSRS
Modernism | The Leading Romanian Art Magazine Online Modernism | The Leading Romanian Art Magazine Online
Institului European din România Institului European din România
Institutul Francez din România – Bucureşti Institutul Francez din România – Bucureşti
Muzeul Național de Artă al României Muzeul Național de Artă al României
Le petit Journal Le petit Journal
Radio Prague International Radio Prague International
Muzeul Național de Istorie a României Muzeul Național de Istorie a României
ARCUB ARCUB
Radio Canada International Radio Canada International
Muzeul Național al Satului „Dimitrie Gusti” Muzeul Național al Satului „Dimitrie Gusti”
SWI swissinfo.ch SWI swissinfo.ch
UBB Radio ONLINE UBB Radio ONLINE
Strona główna - English Section - polskieradio.pl Strona główna - English Section - polskieradio.pl
creart - Centrul de Creație Artă și Tradiție al Municipiului Bucuresti creart - Centrul de Creație Artă și Tradiție al Municipiului Bucuresti
italradio italradio
Institutul Confucius Institutul Confucius
BUCPRESS - știri din Cernăuți BUCPRESS - știri din Cernăuți

Affiliazioni

Euranet Plus Euranet Plus
AIB | the trade association for international broadcasters AIB | the trade association for international broadcasters
Digital Radio Mondiale Digital Radio Mondiale
News and current affairs from Germany and around the world News and current affairs from Germany and around the world
Comunità radiotelevisiva italofona Comunità radiotelevisiva italofona

Provider

RADIOCOM RADIOCOM
Zeno Media - The Everything Audio Company Zeno Media - The Everything Audio Company