Ascolta RRI in diretta!

Ascolta Radio Romania Internazionale dal vivo

Proteste contro eccessiva tassazione

Proteste in Romania contro l'elevato livello di tassazione sul lavoro.

Foto: Agerpres
Foto: Agerpres

, 14.05.2024, 11:09

L’eccessiva tassazione sul lavoro imposta dall’Esecutivo ha spinto il Blocco Nazionale Sindacale di Romania e le 29 federazioni affiliate a scendere ieri in piazza a Bucarest, per protestare contro questa misura. All’insegna dello slogan “Rispetto per il lavoro e per chi lavora! I lavoratori di Romania non vogliono più essere cavie di esperimenti fiscali!”, i rappresentanti delle federazioni sindacali di tutto il paese hanno organizzato un comizio davanti alla sede del Governo, chiedendo una riduzione delle tasse, che considerano troppo alte rispetto agli stipendi. I protestatari hanno affermato che la situazione attuale non è incoraggiante per il lavoro, poichè tasse elevate significano più lavoro in nero.

Secondo il Blocco Nazionale Sindacale, la Romania è l’unico paese dell’Unione Europea e del mondo in cui, a partire dal 2018, i contributi delle imprese al sistema di previdenza sociale sono stati trasferiti a carico dei dipendenti. Pertanto, i contributi alla sanità e al sistema pensionistico sono raddoppiati per i dipendenti, mentre per i datori di lavoro sono scesi a zero. Il BNS richiama l’attenzione che la Romania ha oggi uno dei più alti oneri fiscali sul costo del lavoro nell’UE: il 42,8% rispetto alla media europea del 38,6%. Oltre l’87% del carico fiscale è rappresentato dai contributi sociali per finanziare il sistema di previdenza sociale.

Il finanziamento del sistema pensionistico e del sistema di assicurazione sanitaria proviene per l’82,6% dai contributi versati dagli assicurati, di cui oltre il 97% sono dipendenti. Il carico fiscale che grava sulle spalle dei dipendenti supera il 50%, in quanto rappresenta l’onere massimo previsto dalla Convenzione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro e dal Codice europeo di previdenza sociale, sottolineano i manifestanti. Allo stesso tempo, secondo loro, che citano i dati Eurostat, i bassi salari e l’elevata tassazione hanno fatto sicchè la Romania registri il terzo tasso di occupazione più basso nell’UE nel 2023, dopo Italia e Grecia. Solo il 69% dei romeni di età compresa tra i 20 e i 64 anni lavora, il che significa che quasi un terzo non lavora.

Il premier Marcel Ciolacu ha ammesso che la tassazione sul lavoro in Romania è una delle più alte d’Europa, ma afferma che il grosso problema è la tassazione sul lavoro per i redditi bassi. “Non posso rischiare di portare riduzioni fiscali per il salario minimo e trovarmi nella situazione che, da un terzo dei dipendenti che ora incassano il salario minimo, si arrivi a due terzi”, ha aggiunto il primo ministro. Marcel Ciolacu ha precisato che il Governo cercherà di elaborare un sistema di detrazioni per i redditi bassi e che alccune misure potrebbero essere adottate a partire da quest’anno.

Riunione del Consiglio Supremo di Difesa del Paese/ Foto: presidency.ro
In primo piano venerdì, 21 Giugno 2024

Sistema Patriot per l’Ucraina

La Romania donerà all’Ucraina un sistema di difesa aerea Patriot. La decisione è stata presa durante la riunione del Consiglio Supremo di Difesa...

Sistema Patriot per l’Ucraina
Il presidente romeno, Klaus Iohannis, e l'omologo italiano, Sergio Mattarella (foto: presidency. ro)
In primo piano giovedì, 20 Giugno 2024

Romania-Italia, il presidente Sergio Mattarella in visita a Bucarest

“La Romania per l’Italia è un partner imprescindibile, sia sul piano bilaterale che su quello europeo, che su quello delle questioni...

Romania-Italia, il presidente Sergio Mattarella in visita a Bucarest
Foto: twitter.com/GuvernulRo
In primo piano mercoledì, 19 Giugno 2024

Cooperazione Romania – Baviera

Sosteniamo l’adesione a pieno titolo della Romania all’Area Schengen. Così il primo ministro bavarese, Markus Soder, incontrando il premier...

Cooperazione Romania – Baviera
Foto: Facebook / Echipa națională de fotbal a României
In primo piano martedì, 18 Giugno 2024

Romania, debutto eclatante a EURO 2024

Nemmeno i tifosi più ottimisti della nazionale romena di calcio credevano, prima della partita contro l’Ucraina a EURO 2024, che la loro...

Romania, debutto eclatante a EURO 2024
In primo piano lunedì, 17 Giugno 2024

Summit per l’Ucraina

La Romania ha sostenuto fin dall’inizio la formula di pace del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, e la “cosiddetta formula di...

Summit per l’Ucraina
In primo piano venerdì, 14 Giugno 2024

Maltempo in Romania

Fenomeni meteorologici estremi si sono verificati negli ultimi giorni in Romania, interessata da maltempo a codice rosso, arancione e giallo. Piogge...

Maltempo in Romania
In primo piano giovedì, 13 Giugno 2024

Strategie politiche post-elettorali

In Romania, l’alleanza PSD-PNL (i partiti della coalizione di governo) ha ottenuto quasi la metà dei voti espressi alle elezioni per il...

Strategie politiche post-elettorali
In primo piano mercoledì, 12 Giugno 2024

Europa, focus sull’Ucraina

La Russia è e rimarrà la minaccia più significativa e diretta alla sicurezza della NATO, e gli alleati lavoreranno su una strategia per...

Europa, focus sull’Ucraina

Partenariati

Muzeul Național al Țăranului Român Muzeul Național al Țăranului Român
Liga Studentilor Romani din Strainatate - LSRS Liga Studentilor Romani din Strainatate - LSRS
Modernism | The Leading Romanian Art Magazine Online Modernism | The Leading Romanian Art Magazine Online
Institului European din România Institului European din România
Institutul Francez din România – Bucureşti Institutul Francez din România – Bucureşti
Muzeul Național de Artă al României Muzeul Național de Artă al României
Le petit Journal Le petit Journal
Radio Prague International Radio Prague International
Muzeul Național de Istorie a României Muzeul Național de Istorie a României
ARCUB ARCUB
Radio Canada International Radio Canada International
Muzeul Național al Satului „Dimitrie Gusti” Muzeul Național al Satului „Dimitrie Gusti”
SWI swissinfo.ch SWI swissinfo.ch
UBB Radio ONLINE UBB Radio ONLINE
Strona główna - English Section - polskieradio.pl Strona główna - English Section - polskieradio.pl
creart - Centrul de Creație Artă și Tradiție al Municipiului Bucuresti creart - Centrul de Creație Artă și Tradiție al Municipiului Bucuresti
italradio italradio
Institutul Confucius Institutul Confucius
BUCPRESS - știri din Cernăuți BUCPRESS - știri din Cernăuți

Affiliazioni

Euranet Plus Euranet Plus
AIB | the trade association for international broadcasters AIB | the trade association for international broadcasters
Digital Radio Mondiale Digital Radio Mondiale
News and current affairs from Germany and around the world News and current affairs from Germany and around the world
Comunità radiotelevisiva italofona Comunità radiotelevisiva italofona

Provider

RADIOCOM RADIOCOM
Zeno Media - The Everything Audio Company Zeno Media - The Everything Audio Company