Ascolta RRI in diretta!

Ascolta Radio Romania Internazionale dal vivo

Usanze popolari di febbraio

Nel calendario popolare, il mese di febbraio si chiama Faur o Faurar (fabbro), come per suggerire che in questo periodo i fabbri cominciavano a preparare gli aratri per le attività agricole di inizio primavera.

Usanze popolari di febbraio
Usanze popolari di febbraio

, 12.02.2013, 15:02


Nel calendario popolare, il mese di febbraio si chiama Faur o Faurar (fabbro), come per suggerire che in questo periodo i fabbri cominciavano a preparare gli aratri per le attività agricole di inizio primavera. Per tutto il mese di febbraio, le comunità tradizionali rispettano ancora una serie di antiche usanze. Ne è una quella chiamata Gurban dei vitigni, che avviene il 1 febbraio, soprattutto nei villaggi sud del Paese.




La gente va dalle prime ore del mattino nelle vigne, tagliono corde di vite di cui si fanno delle cinture, prendono delle bottiglie di vino da nascondigli solo da loro conosciuti, bottiglie dimenticate” dall’autunno, danzano e saltano sopra i falò. La sera tornano a casa con delle fiaccolate e la festa continua fino all’alba. Questo rito di purificazione attraverso il fuoco ha il ruolo di cacciar via il vecchio anno, per far posto ai nuovi raccolti.




La Giornata dell’orso si svolge il 2 febbraio, quando l’animale lascia la tana in cui ha trascorso l’inverno. Se è una giornata di sole si crede che l’inverno volga verso la fine; se, invece, è un giorno cupo, gli orsi tornano in letargo per altre sei settimane. Sempre nei primi giorni di febbraio si celebrani i Martini invernali. Questi personaggi della mitologia popolare difendono il bestiame dai lupi. La festa è rispettata soprattutto nelle zone pastorizie del Banato, nell’ovest della Romania.




Il 10 febbraio è celebrato Santo Haralambie, che protegge contro peste e colera. In Transilvania (centro della Romania), la gente portava in chiesa cereali e sale, a essere benedetti quale cibo per il bestiame. In quel giorno, le donne preparano una ciambella che rompono e buttano verso i quattro punti cardinali, in segno di sacrificio per tutto il creato. Sempre per la festa di Santo Haralambie vengono commemorati anche coloro che sono scomparsi per morte violenta. La camicia della peste è lavorata in un’unica notte da nove donne ed era esposta su un manicchino di paglia ai margini del villaggio, per difendere gli abitanti dalle malattie contagiose.




Verso fine febbraio, si svolgono pratiche per la fertilità, di cui la più nota è la Festa del Dragobete. Ce ne parla Sabina Ispas, direttrice dell’Istituto di Etnografia e Folclore Constantin Brailoiu” di Bucarest.




Febbraio è un mese in cui l’interesse speciale è legato allo stimolo, all protezione e al compimento di certe azioni, volte ad aiutare la natura a rinvigorirsi dopo il freddo invernale. Sempre in questo periodo avviene la prima passeggiata nel bosco, il 24 febbraio, quando si raccolgono i primi fiori spuntati sotto la neve – i bucaneve e le mammole. Si è molto discusso attorno alle pratiche di Dragobete, che non sono più attive dal 19mo secolo. La festa è assimilata al giorno di 1 marzo. Non dobbiamo considerare i mesi dell’anno come dei limiti molto rigorosi, bensì come un’azione continua, attraverso cui l’uomo persegue di raggiungere in maniera progressiva alcuni effetti benefici sul suo lavoro”, spiega Sabina Ispas.




Nella tradizione popolare, Faurar è personificato ed è considerato il fratello minore degli altri mesi dell’anno. Il mese di febbraio appare spesso anche nelle favole popolari. Inoltre, le previsioni meteo della tradizione popolare avvenivano sempre in questo periodo. La gente credeva che il vento del febbraio preannuncia un’estate di siccità e i tuoni — temporali e grandine.

La biblioteca del Monastero di Sinaia
Enciclopedia RRI martedì, 21 Maggio 2024

La biblioteca del Monastero di Sinaia

Nello spazio medioevale romeno, l’erudizione assieme a tutto quello che riguardava l’istruzione, nonché la scrittura e la stampa dei libri, si...

La biblioteca del Monastero di Sinaia
La Piazza del Museo di Sighisoara / Foto: Agerpres
Enciclopedia RRI martedì, 14 Maggio 2024

Il Museo di Sighișoara

Sighișoara è una delle città romene che conservano ancora un centro medioevale attraente. Alla città sono legati il nome del famoso voivoda Vlad...

Il Museo di Sighișoara
RRI
Enciclopedia RRI domenica, 05 Maggio 2024

L’attività del principe Nicolae in esilio

Nato nell’agosto del 1903, il principe Nicolae è stato l’unico fratello di re Carlo II a diventare maturo, perché l’altro, Mircea, è morto...

L’attività del principe Nicolae in esilio
foto: Radio Romania Internazionale
Ascolta RRI 7 giorni su 7! lunedì, 29 Aprile 2024

Programma Radio Romania Internazionale 29.04.2024

L’attualità romena in meno di mezz’ora: buon ascolto! RadioRomaniaInternational · Programma Radio Romania Internazionale 29.04.2024  ...

Programma Radio Romania Internazionale 29.04.2024
Enciclopedia RRI lunedì, 29 Aprile 2024

Librai della vecchia Bucarest: Leon Alcalay

Lungo la storia, la cultura ha generato anche cambiamenti economico-sociali, non solo elevazione spirituale. A suo turno, il libro ha educato menti,...

Librai della vecchia Bucarest: Leon Alcalay
Enciclopedia RRI lunedì, 15 Aprile 2024

Le periferie di Bucarest lungo il tempo

Città dei contrasti nella maggior parte della sua storia, Bucarest è stata per molto tempo anche un miscuglio in cui l’abitazione di tipo rurale...

Le periferie di Bucarest lungo il tempo
Enciclopedia RRI domenica, 07 Aprile 2024

Dincă Schileru

Nella storia locale della Romania esistono nomi importanti connessi ai luoghi natii attraverso il loro coinvolgimento in azioni sociali, di...

Dincă Schileru
Enciclopedia RRI martedì, 02 Aprile 2024

Il palazzo dell’Opera Romena di Bucarest

Fondata verso la fine de XIX secolo dal compositore e direttore d’orchestra George Stephănescu, la prima compagnia di teatro dell’opera della...

Il palazzo dell’Opera Romena di Bucarest

Compagno

Muzeul Național al Țăranului Român Muzeul Național al Țăranului Român
Liga Studentilor Romani din Strainatate - LSRS Liga Studentilor Romani din Strainatate - LSRS
Modernism | The Leading Romanian Art Magazine Online Modernism | The Leading Romanian Art Magazine Online
Institului European din România Institului European din România
Institutul Francez din România – Bucureşti Institutul Francez din România – Bucureşti
Muzeul Național de Artă al României Muzeul Național de Artă al României
Le petit Journal Le petit Journal
Radio Prague International Radio Prague International
Muzeul Național de Istorie a României Muzeul Național de Istorie a României
ARCUB ARCUB
Radio Canada International Radio Canada International
Muzeul Național al Satului „Dimitrie Gusti” Muzeul Național al Satului „Dimitrie Gusti”
SWI swissinfo.ch SWI swissinfo.ch
UBB Radio ONLINE UBB Radio ONLINE
Strona główna - English Section - polskieradio.pl Strona główna - English Section - polskieradio.pl
creart - Centrul de Creație Artă și Tradiție al Municipiului Bucuresti creart - Centrul de Creație Artă și Tradiție al Municipiului Bucuresti
italradio italradio
Institutul Confucius Institutul Confucius
BUCPRESS - știri din Cernăuți BUCPRESS - știri din Cernăuți

Affiliazioni

Euranet Plus Euranet Plus
AIB | the trade association for international broadcasters AIB | the trade association for international broadcasters
Digital Radio Mondiale Digital Radio Mondiale
News and current affairs from Germany and around the world News and current affairs from Germany and around the world
Comunità radiotelevisiva italofona Comunità radiotelevisiva italofona

Provider

RADIOCOM RADIOCOM
Zeno Media - The Everything Audio Company Zeno Media - The Everything Audio Company