Ascolta RRI in diretta!

Ascolta Radio Romania Internazionale dal vivo

Costituzione: verso referendum su revisione


Il più probabilmente a inizio ottobre in Romania si terrà un referendum sulla revisione della Costituzione. Lo ha annunciato il premier romeno Victor Ponta. Nei prossimi mesi sono previsti dibattiti nell’ambito di un forum costituzionale, di cui faranno parte soggetti giuridici e costituzionali, ma anche ong con perizia nel settore. Adottata nel 1991 e rivista nel 2003, la Costituzione ha dimostrato, nel tempo, di contenere ambiguità e limiti che hanno intaccato l’equilibrio e la buona collaborazione tra le istituzioni dello stato. Il mondo politico, nel suo insieme, ma anche gli analisti politici, ammettono che ci siano molte cose da cambiare nella Legge fondamentale.



I principali obiettivi sarebbero di chiarire le attribuzioni del capo dello stato e i suoi rapporti con il Governo e il Parlamento, la struttura del Legislativo e lo statuto dei parlamentari. La maggioranza parlamentare dell’Unione Social-liberale, sufficiente, del resto, per imporre la propria variante di revisione, vede il futuro della Costituzione diversamente dall’Opposizione democratico-liberale. Se il Partito Democratico-liberale invoca, ad esempio, il referendum del 2009, quando i romeni hanno detto sì ad un Parlamento monocamerale, con soli 300 membri, l’Unione Social-liberale si pronuncia per il mantenimento di un Parlamento bicamerale, ma con attribuzioni distinte delle due Camere, e persino con modalità diverse di elezione.



Alla luce dell’esperienza di coabitazione difficile con il capo dello stato Traian Basescu, i social-liberali vogliono delimitare in un modo che non lasci spazio a nessuna intepretazione le prerogative presidenziali, affinchè il presidente si limiti ad essere un arbitro, senza poter intervenire nel gioco politico. Nella visione dell’Unione Social-liberale, la nuova Costituzione dovrebbe prevvedere che il partito con il maggior numero di seggi designi il premier, anzichè il capo dello stato, come succede attualmente. Per porre fine al trasformismo politico, l’Unione Social-liberale propone che un parlamentare perda il seggio se lascia il partito di cui è stato candidato. Dal canto suo, il Partito Democratico-liberale respinge l’idea di una repubblica parlamentare, desiderata dagli avversari social-liberali.



Nel dibattito e nella votazione sulla futura Costituzione un ruolo affatto trascurabile potrebbe essere quello dell’Unione Democratica Magiari di Romania, la quale desidera, come l’Unione Social-liberale, un Parlamento bicamerale, la limitazione delle attribuzioni presidenziali ed, eventualmente, l’elezione del presidente dal Legislativo. Un’altra cosa desiderata dall’Unione Magiari di Romania sarebbe l’eliminazione della parola “nazionale” dal primo articolo della Costituzione, il quale stipula che la Romania è uno stato nazionale, sovrano e indipendente, unitario e indivisibile. Su questo aspetto, però, il resto della classe politica romena dichiara fermamente che non c’è niente da negoziare.

Costituzione: verso referendum su revisione
Costituzione: verso referendum su revisione

, 13.02.2013, 12:54

foto: spitalregionalcluj.ro
In primo piano lunedì, 20 Maggio 2024

Ospedale Regionale a Cluj-Napoca

Il 2024 si delinea come l’anno dei grandi progetti infrastrutturali in Romania. Un anno in cui si terranno elezioni amministrative, europee,...

Ospedale Regionale a Cluj-Napoca
Foto: facebook.com/ Guvernul României
In primo piano venerdì, 17 Maggio 2024

Fondi per modernizzare infrastrutture di trasporto

Nella riunione svoltasi ieri, il Governo di Bucarest ha approvato, tra l’altro, due importanti investimenti nel settore ferroviario e stradale....

Fondi per modernizzare infrastrutture di trasporto
foto: pixabay.com
In primo piano giovedì, 16 Maggio 2024

Previsioni sull’inflazione

La Banca Centrale di Romania ha rivisto al rialzo le previsioni relative all’inflazione per la fine di quest’anno, dal 4,7% al 4,9%. Allo...

Previsioni sull’inflazione
Foto: pixabay.com
In primo piano mercoledì, 15 Maggio 2024

Leggi più severe approvate dal Parlamento

Il disegno di legge che impone sanzioni più severe per i conducenti sorpresi al volante ubriachi o drogati è stato adottato dalla Camera dei...

Leggi più severe approvate dal Parlamento
In primo piano martedì, 14 Maggio 2024

Proteste contro eccessiva tassazione

L’eccessiva tassazione sul lavoro imposta dall’Esecutivo ha spinto il Blocco Nazionale Sindacale di Romania e le 29 federazioni affiliate...

Proteste contro eccessiva tassazione
In primo piano lunedì, 13 Maggio 2024

La Romania nell’UE – beneficiario netto

“La Romania è un capitolo importante nella storia dell’Unione Europea. Si tratta di un’opportunità data insieme ai fondi che...

La Romania nell’UE – beneficiario netto
In primo piano venerdì, 10 Maggio 2024

Giornata dell’Europa, celebrazioni in Romania e Repubblica di Moldova

Il 9 maggio, la Romania ha celebrato, insieme agli altri stati europei, la Giornata dell’Europa, dedicata alla pace e all’unità del...

Giornata dell’Europa, celebrazioni in Romania e Repubblica di Moldova
In primo piano giovedì, 09 Maggio 2024

Romania entra in campagna elettorale

Tra un mese esatto, i romeni sono attesi alle urne per eleggere i loro rappresentanti al Parlamento Europeo, nonché i futuri sindaci, consiglieri...

Romania entra in campagna elettorale

Compagno

Muzeul Național al Țăranului Român Muzeul Național al Țăranului Român
Liga Studentilor Romani din Strainatate - LSRS Liga Studentilor Romani din Strainatate - LSRS
Modernism | The Leading Romanian Art Magazine Online Modernism | The Leading Romanian Art Magazine Online
Institului European din România Institului European din România
Institutul Francez din România – Bucureşti Institutul Francez din România – Bucureşti
Muzeul Național de Artă al României Muzeul Național de Artă al României
Le petit Journal Le petit Journal
Radio Prague International Radio Prague International
Muzeul Național de Istorie a României Muzeul Național de Istorie a României
ARCUB ARCUB
Radio Canada International Radio Canada International
Muzeul Național al Satului „Dimitrie Gusti” Muzeul Național al Satului „Dimitrie Gusti”
SWI swissinfo.ch SWI swissinfo.ch
UBB Radio ONLINE UBB Radio ONLINE
Strona główna - English Section - polskieradio.pl Strona główna - English Section - polskieradio.pl
creart - Centrul de Creație Artă și Tradiție al Municipiului Bucuresti creart - Centrul de Creație Artă și Tradiție al Municipiului Bucuresti
italradio italradio
Institutul Confucius Institutul Confucius
BUCPRESS - știri din Cernăuți BUCPRESS - știri din Cernăuți

Affiliazioni

Euranet Plus Euranet Plus
AIB | the trade association for international broadcasters AIB | the trade association for international broadcasters
Digital Radio Mondiale Digital Radio Mondiale
News and current affairs from Germany and around the world News and current affairs from Germany and around the world
Comunità radiotelevisiva italofona Comunità radiotelevisiva italofona

Provider

RADIOCOM RADIOCOM
Zeno Media - The Everything Audio Company Zeno Media - The Everything Audio Company