Ascolta RRI in diretta!

Ascolta Radio Romania Internazionale dal vivo

Fondi europei per la produzione di munizioni

La Romania riceverà 47 milioni di euro da Bruxelles per costruire una nuova fabbrica di munizioni.

Fonte foto: Jay Rembert / unsplash.com
Fonte foto: Jay Rembert / unsplash.com

, 18.03.2024, 16:56

Membro della NATO e dell’Unione Europea, confinante con l’Ucraina invasa dalle truppe russe e legata da migliaia di fili alla Repubblica di Moldova (a maggioranza romenofona), nella quale Mosca si esercita con le sue tattiche di guerra ibrida, la Romania è costretta ad adeguare continuamente le proprie politiche di sicurezza, in base agli sviluppi nella regione. Il primo ministro Marcel Ciolacu ha rassicurato, domenica sera, in un’intervista per una televisione privata di Bucarest, che la Romania non corre il rischio di essere attaccata dalla Federazione Russa, perché è membro della NATO e ospita sul suo territorio migliaia di militari americani e da numerosi stati europei alleati.

D’altro canto, però, in un clima di sicurezza così fluido, Bucarest è obbligata, insieme ai suoi alleati e partner, a modernizzare e ad aumentare le proprie scorte di armamenti e munizioni. La Romania, ha annunciato il primo ministro, riceverà 47 milioni di euro per un progetto realizzato dalla compagnia statale Romarm insieme alla Germania. I fondi sono parte di un finanziamento concesso dalla Commissione Europea, che ha sbloccato circa 513 milioni di euro per le compagnie degli Stati membri, al fine di aumentare la capacità produttiva di munizioni. Sarà la fabbrica più moderna di questo tipo in Romania – spiega Ciolacu, il quale precisa che l’investimento raggiungerà quasi i 400 milioni di euro.

Da Bruxelles, il corrispondente di Radio Romania precisa che il mezzo miliardo di euro stanziato dall’Esecutivo comunitario rappresenta il cofinanziamento di 31 progetti presentati dalle imprese degli Stati membri, e in totale essi comporteranno un investimento di 1,4 miliardi. Il budget assegnato al progetto romeno è il più grande tra i 31 progetti vincitori, insieme ad un altro gestito da Francia e Svezia. La tranche da 513 milioni di euro è la prima di un budget di due miliardi, che sarà stanziato per incrementare la produzione di munizioni, con l’obiettivo generale di rafforzare l’industria del settore. I primi finanziamenti riguardano diversi ambiti produttivi, ovvero esplosivi e polveri per munizioni – capitolo che include anche il progetto romeno -, progetti di artiglieria e missilistici. Secondo i rappresentanti della Commissione, alla fine del 2024 la produzione europea di armamenti raggiungerà la capacità annua di un milione di proiettili calibro 155, ed alla fine del 2025 raddoppierà.

La produzione aggiuntiva fornirebbe all’Ucraina più proiettili di artiglieria per la sua guerra difensiva contro la Russia e, allo stesso modo, ricostituirebbe le scorte esaurite degli stati europei che hanno fornito a Kiev armamenti e munizioni. Allo stesso tempo, la Commissione Europea raccomanda agli Stati membri di effettuare acquisti congiunti più consistenti, in modo da dare un segnale di prevedibilità a medio e lungo termine all’industria degli armamenti del continente.

Foto: geralt / pixabay.com
In primo piano lunedì, 15 Luglio 2024

Romania, effetti dell’ondata canicolare

La Romania continua ad essere avvolta da una massa d’aria tropicale. Fino a mercoledì si prevedono temperature massime fino a 42 gradi...

Romania, effetti dell’ondata canicolare
Marcel Ciolacu (foto: gov.ro)
In primo piano venerdì, 12 Luglio 2024

Modifica della legislazione antidroga in Romania

In seguito alle veementi critiche della società civile, il Governo di Bucarest ha modificato l’ordinanza d’urgenza sui test antidroga...

Modifica della legislazione antidroga in Romania
Vertice anniversario della NATO 75 de ani (Foto: presidency.ro)
In primo piano giovedì, 11 Luglio 2024

Il sostegno della NATO all’Ucraina

In occasione del vertice anniversario a Washington, la NATO ha deciso di proseguire il processo di integrazione dell’esercito ucraino e di...

Il sostegno della NATO all’Ucraina
©European Union, 2024 Source: EC - Audiovisual Service / Photographer: Lukasz Kobus)
In primo piano mercoledì, 10 Luglio 2024

Bilancio della commissaria europea Adina Valean

La Commissione Europea ha stanziato 12 miliardi di euro alla Romania, negli ultimi 5 anni, per progetti nel campo delle infrastrutture dei trasporti,...

Bilancio della commissaria europea Adina Valean
In primo piano martedì, 09 Luglio 2024

Proteste in piena estate

Ragionieri, economisti e imprenditori hanno organizzato lunedì nel centro di Bucarest una protesta per attirare l’attenzione su quello che...

Proteste in piena estate
In primo piano lunedì, 08 Luglio 2024

La Romania, culturalmente più attraente

I romeni ed i turisti stranieri che visitano la Romania sono sempre più interessati alla cultura – ha annunciato il ministro della Cultura di...

La Romania, culturalmente più attraente
In primo piano venerdì, 05 Luglio 2024

Il calendario delle elezioni presidenziali e politiche

Dopo lunghi dibattiti, la coalizione formata dal PSD e dal PNL ha stabilito che il primo turno delle elezioni presidenziali si svolgerà il 24...

Il calendario delle elezioni presidenziali e politiche
In primo piano giovedì, 04 Luglio 2024

Risultati degli esami di valutazione 2024

In un Paese dove l’analfabetismo funzionale e l’abbandono scolastico, soprattutto nei villaggi e negli ambienti svantaggiati, tendono a...

Risultati degli esami di valutazione 2024

Partenariati

Muzeul Național al Țăranului Român Muzeul Național al Țăranului Român
Liga Studentilor Romani din Strainatate - LSRS Liga Studentilor Romani din Strainatate - LSRS
Modernism | The Leading Romanian Art Magazine Online Modernism | The Leading Romanian Art Magazine Online
Institului European din România Institului European din România
Institutul Francez din România – Bucureşti Institutul Francez din România – Bucureşti
Muzeul Național de Artă al României Muzeul Național de Artă al României
Le petit Journal Le petit Journal
Radio Prague International Radio Prague International
Muzeul Național de Istorie a României Muzeul Național de Istorie a României
ARCUB ARCUB
Radio Canada International Radio Canada International
Muzeul Național al Satului „Dimitrie Gusti” Muzeul Național al Satului „Dimitrie Gusti”
SWI swissinfo.ch SWI swissinfo.ch
UBB Radio ONLINE UBB Radio ONLINE
Strona główna - English Section - polskieradio.pl Strona główna - English Section - polskieradio.pl
creart - Centrul de Creație Artă și Tradiție al Municipiului Bucuresti creart - Centrul de Creație Artă și Tradiție al Municipiului Bucuresti
italradio italradio
Institutul Confucius Institutul Confucius
BUCPRESS - știri din Cernăuți BUCPRESS - știri din Cernăuți

Affiliazioni

Euranet Plus Euranet Plus
AIB | the trade association for international broadcasters AIB | the trade association for international broadcasters
Digital Radio Mondiale Digital Radio Mondiale
News and current affairs from Germany and around the world News and current affairs from Germany and around the world
Comunità radiotelevisiva italofona Comunità radiotelevisiva italofona

Provider

RADIOCOM RADIOCOM
Zeno Media - The Everything Audio Company Zeno Media - The Everything Audio Company